Chi siamo


Il Centro per la Ricerca in Psicoterapia (CRP) è una società scientifico-culturale senza fini di lucro, fondata nel 1985 per offrire un forum a ricercatori e clinici nel campo della psicoterapia e discipline affini, nonché a professionisti di vari orientamenti. Sua primaria finalità è avviare un dialogo sui fondamenti scientifici dei metodi psicoterapici. Tra i suoi scopi vi sono quelli di favorire la ricerca sui metodi psicoterapici e diffonderne i risultati, promuovere la diffusione nel pubblico di corrette informazioni sulle psicoterapie, nonché formare professionisti nei metodi validati di psicoterapia ed intervento psicosociale e preventivo. Conta tra i suoi membri sia medici psichiatri che psicologi clinici, ricercatori e soci.

Il CRP promuove, conduce e partecipa ad attività o iniziative volte a:

1) favorire l'esplicitazione degli assunti di base, del modello della mente o dei costrutti interpersonali cui ogni orientamento fa riferimento, senza preclusioni a priori;

2) condurre un esame critico delle teorie generali della psicopatologia, dei processi psichici o psicosociali di cambiamento ipotizzati;

3) avviare ricerche cliniche e/o sperimentali sugli effetti dei procedimenti operativi proposti, per una gamma più ampia possibile di problemi comportamentali e/o psicoemotivi;

4) chiarire funzioni ed effetti sociali delle attività psicoterapiche, particolarmente nell'attuale assetto socio-culturale;

5) favorire la diffusione delle acquisizioni derivanti da tali attività ed iniziative;

6) operare per l'avanzamento degli standard delle psicoterapie e degli interventi psicosociali. Come esempio di tali attività, partecipa al Progetto Internazionale "Common Language for Psychotherapy Procedures" (CLP), che si propone di pervenire ad un lessico comune per designare le procedure psicoterapiche. (v. www.commonlanguagepsychotherapy.org).

Il CRP, in quanto anche Editrice, ha attività di diffusione; tra queste, pubblica Psychomed, una rivista online di Psicoterapia, Psicologia della Salute e Medicina Comportamentale e Psicosociale, in collaborazione con altre associazioni affini. Come attività formativa principale, il CRP gestisce la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-comportamentale e Intervento Psicosociale, diretta dalla prof.ssa Stefania Borgo, riconosciuta dal MURST con D.M. del 16/06/03.

La Scuola del CRP, legata ad una tradizione di ricerca e collegata ad organismi internazionali, utilizza metodi didattici altamente partecipativi nella formazione alle competenze in psicoterapia e consulenza psicoterapica individuale, nonché nella preparazione all'intervento preventivo nella comunità e nel gruppo. La gestione della Scuola si avvale della collaborazione dell'Associazione Italiana di Psicologia Preventiva AIPRE. L'orientamento della Scuola è cognitivo-comportamentale, abbracciando i modelli di analisi ed intervento evolutisi finora in questo approccio, da quelli più basati sulle "learning theories" a quelli di stampo specificamente cognitivo. La didattica comprende il lavoro autocentrato degli allievi, con le stesse metodiche di analisi ed intervento utilizzate in clinica. Una parte della formazione è dedicata all'acquisizione di competenze nella progettazione di programmi di intervento psicosociale nella comunità, nonché all'analisi critica della letteratura scientifica in questo campo.

Nel corso degli anni, una serie di progetti di ricerca-intervento sono stati proposti, coordinati ed eseguiti dai fondatori del CRP, di cui alcuni con il diretto apporto dei suoi aderenti. Le sintesi di questi progetti possono essere visualizzate qui.


(a cura di Stefania Borgo)